Seminario di Sopravvivenza Estrema per Bands e Artisti

Le cose importanti da sapere per organizzarsi e difendersi nella nuova realtà discografica e musicale.

La Tide Records è un’etichetta discografica indipendente attiva dal 1991 che ha sempre posto grande attenzione nei contenuti artistici dei gruppi proposti e si è sempre battuta per la condivisione e per un rapporto equo tra discografici, editori, promoter e artisti.

Nel nuovo panorama musicale nazionale e internazionale, e con l’avvento del web, è sempre più difficile per bands e artisti avere le idee chiare riguardo ai propri diritti e alle eventuali possibilità di guadagno.

In una realtà completamente mutata, tra concerti-contest e sedicenti etichette che chiedono soldi in cambio di niente, senza preoccuparsi del percorso artistico e professionale dei gruppi coinvolti, gli artisti, i musicisti si trovano in balia di soprusi e inganni che, spesso, potrebbero essere evitati con una maggiore informazione.

Tra gli argomenti trattati nel seminario: il diritto d’autore, la SIAE (o altro), le edizioni, i contratti, la proprietà del master, le accortezze in studio, la produzione artistica, la scelta dello studio, il budget, le registrazioni, il mix e il mastering, la distribuzione fisica e digitale, l’ufficio stampa, utile o inutile nel web, la community, i social network, i portali musicali, i video, youtube, il web publishing (le edizioni sul web), il crowdfunding.

I partecipanti avranno anche l’occasione di descrivere la propria situazione discografica/produttiva e ricevere eventuali utili indicazioni per migliorarla.

Il seminario è tenuto da David Petrosino, direttore della Tide Records, musicista e produttore da più di trent’anni, con attività svolta in Italia, Europa e USA.

Luogo del seminario: Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia, Via di Donna Olimpia 30 (zona Monteverde), Roma
Durata del seminario: 5 ore

Per partecipare è necessario prenotarsi entro il 15 maggio chiamando il numero 3334793126 oppure mandando un’email a info@tides.it

feed-cartellone

Leave a comment